Scopri il Molise

  1. Home
  2. Scopri il Molise
Filter

Molise: la piccola oasi d’Italia

Conosci il Molise? Oltre alla Toscana, l’Umbria, Roma e la Sicilia esiste una terra di storia, arte e natura nel centro Italia e nel cuore del Mediterraneo.
Antiche tradizioni e paesaggi mozzafiato, borghi medioevali e castelli, riserve naturali e aree archeologiche sono alcuni motivi per un viaggio unico all’insegna di un’esperienza indimenticabile.
Soprannominato da alcuni “Il Selvaggio West” e da altri scherzosamente “la terra che non esiste”, il Molise è la regione italiana meno conosciuta, anche agli stessi italiani.
Questo territorio di lupi cinghiali e di città fantasma, anticamente saccheggiata da pirati e briganti – oggi è in grado di offrire al viaggiatore un’offerta turistica davvero impressionanti
Iniziamo quindi l’esplorazione dei sue meraviglie e dei suoi tesori nascosti.

Scopri il territorio, le sue riserve e le oasi naturali …

Oasi WWF di Gurdiaregia – Campochiaro

Per riscoprire il contatto con la natura ti suggeriamo di visitare le oasi naturali e le riserve del Molise. Scopri l’Oasi WWF di Guardiaregia – Campochiaro, un’area naturale protetta istituita nel 1996 sul territorio molisano del Matese con la sua flora e la sua fauna; visita l’affascinante Riserva Naturale di Montedimezzo (Riserva MaB – Man and Biosphere – Patrimonio mondiale dell’Unesco), una area di biodiversità in provincia di Isernia riconosciuta a livello mondiale per il suo elevato valore naturalistico che ospita numerose specie di mammiferi quali cinghiali, lepri, tassi, caprioli, martore, donnole, faine, volpi e scoiattoli.


Oasi Lipu di Casacalenda

Visita l’Oasi Lipu di Casacalenda che ospita un bosco di querce di circa 100 ettari, che anticamente ospitò l’accampamento di Gerione di Annibale o recati al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, conosciuto come il più antico parco d’Italia e noto a livello internazionale come un modello per la salvaguardia di alcune specie faunistiche nonché della natura e dell’ambiente.

Vieni a gustare una cucina autentica, varia e diversificata…

gastronomia-del-molise

Ogni cosa in Molise richiama la sua storia e le sue tradizioni. Per un popolo di contadini e pastori, quale quello molisano, anche le abitudini alimentari hanno conservato la sua autenticità pastorale.

Data la sua essenza prevalentemente agricola e rurale, le tendenza gastronomiche si sono sviluppate prevalentemente nei luoghi del lavoro, grazie alla coltivazione della terra e all’allevamento dei bestiami. Ne è derivata una cucina autentica, varia e diversificata, semplice nei condimenti, sobria nelle preparazioni e ottima nella qualità grazie alla genuinità dei prodotti agroalimentari e delle carni che il territorio e le stagioni sono state in grado di regalare alla popolazione.

Tradizioni in cucina che si sono conservate nel tempo e si tramandano ancora oggi di generazione in generazione. Scopriamo dunque le caratteristiche principali della Cucina Molisana, il prodotto tipico, le ricette più rappresentative … (leggi tutto…)

Rivivi la storia nelle aree archeologiche degli antichi rivali dei Romani: I sanniti

Il teatro sannita di Pietrabbondante

Per il visitatore in cerca di antichità del passato, suggeriamo di visitare Il Teatro sannita di Pietrabbondante, pietra miliare delle aree archeologiche molisane e sicuramente tra le migliori e meglio conservate testimonianze della storia sannita. Pietrabbondante infatti possiede rovine risalenti al 5° secolo a.C. (tra cui una necropoli, un santuario e numerosi templi) nonché ad un’altitudine di circa 1.000 metri, il paesaggio sulle colline molisane è davvero mozzafiato.


altilia

Altilia Sepino

Passeggiando nelle rovine di Altilia Saepinum, (la piccola Pompei), si può ammirare un esempio incredibilmente ben conservato di una città della provincia romana, con le sue meravigliose porte (tra quali la Porta Bovianum) i resti delle antiche torri, le botteghe artigiane, fontane e i bagni termali nonché la straordinaria basilica le cui colonne in stile dorico aprono sul foro, antico luogo per le funzioni politico-amministrative.


Abbazia-di-San-Vincenzo

Abbazia di San Vincenzo al Volturno

Scopri l’Abbazia di San Vincenzo al Volturnouna storica abbazia benedettina dal incredibile fascino architettonico la cui storia ci viene fornita da un antico codice miniato, il Chronicon Vulturnense, redatto nel 1130, codice che a sua volta aveva utilizzato fonti interne del monastero datate VIII-XI secolo. (scopri altre …)

Perditi nel fantastico entroterra di borghi, castelli medioevali e città fantasma …

Il-Castello-Pignatelli-di-MonteroduniBorghi d’Italia

Scopri i meravigliosi paesi molisani e i suoi Borghi d’Italia premiati per il loro “spiccato interesse storico e artistico”. Visita Sepino, bellissimo centro storico con i suoi edifici del settecentesco quale il palazzo Giacchi e il rinascimentale palazzo Attilio, con eleganti finestre e portali in pietra rosa. Frosolone, il cui nucleo fortificato fu eretto in epoca preromana poco distante dall’attuale abitato, con le sue sette torri del periodo normanno e angioino, il suo palazzo baronale e la chiesa di San Michele Arcangelo. Oratinoun paese dall’illustre passato, dove numerosi artisti e uomini d’ingegno mossero i primi passi verso un futuro glorioso. Un luogo che parla di storia antica, un posto dove in ogni sasso, in ogni casa, in ogni portale si ritrova la grandezza dell’arte, del buongusto e della cultura”; Fornelli, la cui cinta muraria medievale è tra le meglio conservate del Molise e la cui struttura urbanistica ancora ricalca quella originaria.


Bandiere arancioni

Visita i comuni premiati come Bandiere Arancioni, borghi dell’entroterra premiati per la loro qualità turistico-ambientale: Agnone-Bandiera-ArancioneAgnone, città medievale stemmata di blasoni, ottocentesca cesellatrice di ori, per due volte “Città Regia”, nota per le sue campane nonché per la tradizione della ‘Ndocciata‘, manifestazione che ha ricevuto dal Ministro del Turismo il premio “Patrimonio d’Italia per la Tradizione”. Scapoli, uno tra i più belli del Molise per paesaggio e tradizioni conosciuta a livello internazionalmente per le sue zampogne, strumento musicale la cui tradizione, tramandata di padre in figlio, è ancora oggi tenuta in vita da abili artigiani e costruttori. Ferrazzano, cittadina fortificata dai sanniti con una poderosa muraglia ancora visibile a tratti, vedetta naturale di uno dei punti cardine sulle antiche vie di comunicazione con il castello Carafa fatto costruire su strutture più antiche dalla nobile famiglia verso la fine del XV secolo. Sali in cima a colline in mezzo a monasteri e abbazie per guardare il paesaggio d’alto. Organizza un viaggio nei paesi incastonati nella roccia circondati da rupi scoscese immersi tra colline ricche di boschi, pascoli e laghetti.


Castelli e torri medioevali

Esplora gli antichi e fatiscenti castelli medioevali per un viaggio all’insegna delle antichità del passato. Perditi nell’avventura alla ricerca delle città fantasma dove rimangono solo i cavalli selvatici ad accogliere gli esploratori.

Alcuni dei più bei tesori li troverai nei musei, alcuni unici nel loro genere…

Musei e gallerie

Museo-Nazionale-Paleolitico-di-Isernia


Una vetrina per scoprire le tradizioni della terra molisana è sicuramente il Museo del Grano di Jelsi, museo tematico unico nel suo genere. Al suo interno sono collocate carri e sculture dedicate al grano nelle quali è possibile leggere le storie degli uomini di questo territorio. Il Museo paleolitico di Isernia La Pineta è una delle più complete testimonianze della storia del popolamento umano dell’Europa. Gli scavi archeologici iniziati nel 1978, hanno permesso di scoprire l’esistenza di reperti risalenti a circa 600.000 anni fa appartenenti ad una comunità umana considerata dagli studiosi come una delle più antiche d’Europa, (vale a dire il cosiddetto Homo Aeserniensis).


museo-della-zampogna-festival-di-scapoliMuseo della Zampogna di Scapoli

Per gli amanti della musica folklorica e degli strumenti musicali tradizionali da non perdere il Museo della Zampogna di Scampoli che raccoglie zampogne di epoche e di nazionalità differenti: italiane (molisane in particolare) e zampogne straniere (in particolare scozzesi e spagnole).

Museo internazionale delle Guerre mondiali

Per i viaggiatori in cerca di unicità, vi segnaliamo due strutture interessanti per il loro valore storico: il Museo Internazionale delle Guerre Mondiali nei cui 900 mq di esposizione, il visitatore potrà ripercorrere in prima persona l’esperienza delle vicende storiche delle due Guerre e

Il Museo della Memoria contadina

il Museo della Memoria Contadina, un museo a cielo aperto nel quale l’intero borgo medioevale di Casalciprano si fa cornice di opere scultoree e pittoriche che ripercorrono la quotidianità del mondo contadino.


Museo dei Misteri

Infine, ma non per importanza, da non perdere è il Museo dei Misteri, una struttura che raccoglie ed espone i costumi e le “macchine teatrali” che caratterizzano la manifestazione folkloristica più rappresentativa della città di Campobasso e tra le più conosciute della regione Molise, il festival dei Misteri, che si svolge la domenica del Corpus Domini.

Scegli la tua vacanza per conoscere il Molise …

che-turista-seiChe tipo di turista sei? Ami la natura? Sei alla ricerca di una vacanza culturale? Vuoi scoprire i castelli e le torri medioevali? O sei in cerca di una vacanza relax per i tuoi giorni in Molise.

Abbiamo organizzato per te una selezione di categorie per offrirti tipologie di vacanza differenti in base ai tuoi gusti. Il Molise ti offre molte possibilità.



Scegli la tua vacanza in Molise

– una vacanza attiva all’insegna di stazioni sciistiche, maneggi, percorsi per passeggiate, itinerari per amanti della bicicletta, località per praticare sport e attività ludiche;
– una vacanza cultura con una selezione di strutture quali musei e gallerie, borghi d’italia bandiere arancioni e blu per scoprire l’offerta culturale molisana;
– una vacanza storia per scoprire le archeologiche, i castelli e luoghi del passato;
– una vacanza natura ideale per gli amanti del trekking, del cicloturismo, dello sci di fondo, dello sci alpino, della canoa e delle escursioni a cavallo;
– una vacanza relax con strutture dedicate al benessere quali spa, centri massaggi, resort, e residenze per coloro che hanno bisogno di uno stacco dalla vita lavorativa;
– una vacanza religione se sei alla ricerca di conventi, istituti spirituali, cattedrali, monasteri e luoghi di culto o semplicemente per scoprire i tesori artistici in essi conservati.