Galleria Civica d’Arte Contemporanea

Per il turista alla ricerca della opere della tradizione artistica molisana, suggeriamo di visitare la Galleria Civica d’Arte Contemporanea, nata dalla grande passione del pittore molisano Achille Pace negli anni 60.

Collocata nella città di Termoli in Molise, la collezione oggi possiede circa 500 opere di pittura e scultura realizzate con varie tecniche di lavorazione e attraverso l’utilizzo di materia diversi.

L’acquisizione delle opere è stata in seguito anche supportata da atti di donazione, permettendo alla Galleria di entrare in possesso di opere rappresentative di un lungo percorso di ricerca e sperimentazione dell’Arte Contemporanea, dal 1955 ai primi anni del nuovo secolo.

La linea tracciata da Achille Pace, perseguita negli anni con continuità, è stata quella di documentare i cambiamenti che stavano avvenendo a partire dal 1960 in campo artistico, sociale e culturale non solo in Italia ma anche in Europa, di cui “l’Informale” rappresenta la massima, radicale espressione. Le opere raccolte rappresentano una rarità nel panorama italiano delle Gallerie di Arte Contemporanea.

Soprattutto per gli anni Sessanta e Settanta, nella raccolta termolese troviamo un caso forse unico in Italia per la documentazione di tutto quell’ambito di ricerca che va dal postinformale, all’astrattismo, alla nuova figurazione, all’arte cinetica e programmata.

La collezione conserva opere appartenenti a figure eccellenti della seconda scuola romana come Carla Accardi, Luigi Boille, Antonio Calderara, Aldo Calò, Nicola Carrino, Edgardo Mannucci, Achille Pace, Achille Perilli, Antonio Sanfilippo, Giulio Turcato, Giuseppe Uncini, Mario Schifano, Tano Festa, Franco Angeli, Gino Marotta e molti altri.

La visita alla Galleria:

la Galleria Civica d’Arte Contemporanea, spazio storico della collezione, ubicata in piazza Sant’Antonio e ricavata all’interno dell’ex omonima chiesa francescana e la nuovissima sede di Corso Umberto I, al numero 103, che nasce come cantiere aperto con visita ai restauri delle opere della collezione, per divenire in seguito spazio espositivo permanente delle stesse.

Chiedi informazioni al comune di Termoli: www.comune.termoli.cb.it