Tra i più importanti castelli del Molise, da non perdere è Il Castello Carafa di Ferrazzano testimone di eventi storici pubblici e privati che hanno da sempre alimentato leggende e racconti ancora presenti nella memoria popolare.

Per la sua posizione elevata il Castello di Ferrazzano ha rivestito un ruolo di grande importanza per il controllo strategico del territorio circostante tanto che in epoca antica i Sanniti lo circondarono di mura fortificate.

Oggi il castello baronale di Carafa dall’esterno si presenta ancora come fortezza medioevale, mentre all’interno ha tutte le fattezze di una residenza signorile.

Storia
Secondo alcune fonti Il castello fu edificato su una precedente fortezza medioevale e infatti l’analisi di alcuni resti di elementi architettonici del muro hanno fatto supporre che sulla stessa area fosse presente una residenza del periodo normanno costruita nell’anno Mille.

La sua realizzazione è collocabile tra il 1494 e il 1505, quando Gerolamo Carafa, (il cui nome risulta inciso su una lapide all’ingresso del castello), in seguito al terremoto del 1456, lo ricostruì seguendo le linee caratteristiche dell’architettura aragonese.

La visita al castello
La struttura attuale del castello è il risultato dei lavori eseguiti dopo il terremoto del 1805.  All’interno del castello il visitatore potrà osservare il rifacimento del ponte levatoio, la cisterna ed i relativi impianti di canalizzazione e di raccolta delle acque piovane, il grande salone, e diversi ambienti risistemati dai diversi proprietari che si sono succeduti.

L’aspetto della ricostruzione in stile aragonense è testimoniato da i due torrioni circolari della facciata, riadattati in seguito a scopo difensivo per il posizionamento della armi da fuoco. Inoltre il visitatore potrà osservare i resti della cinta muraria sul versante nord e lungo la zona detta del Torrione dove sono presenti grossi blocchi calcarei inglobati in costruzioni antecedenti il XVII secolo.

All’interno del castello è presente un cortile che svolgeva la funzione di luogo di raccordo per le stanze del piano terra (destinate a magazzini e scuderie e conteneva la vasca per la raccolta delle acque e adibito ai servizi) mentre il piano superiore era riservato al Signore del palazzo.

Riconoscimenti: Con un decreto del ministero dei beni culturali ed ambientali del 21 marzo del 1981 il castello Carafa è stato dichiarato di interesse particolarmente rilevante ai sensi della legge 1089 dell1/06/1939». Il castello oggi è nelle mani dei privati.

Informazioni sul Castello Carafa di Ferrazzanowww.comune.ferrazzano.cb.it

Sei il proprietario di questa struttura?

Rivalutare la scheda è il modo migliore per gestire e migliorare la visibilità della tua attività.

Rivaluta la scheda!

Claim This Listing

Richiedi la tua scheda per gestire la pagina delle inserzioni. Avrai accesso al pannello di controllo in cui caricare foto, modificare il contenuto dell'elenco e molto altro ancora.